Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Cerca

Quinto Corso di Rianimazione e Primo Soccorso in Montagna

Quinto Corso di Rianimazione e Primo Soccorso in Montagna

V CORSO DI RIANIMAZIONE E PRIMO SOCCORSO IN MONTAGNA
22 e 23 APRILE 2017 
RIFUGIO PARCO ANTOLA – Propata (GE)



 

Organizzato dall’Ass. Centro di Formazione IRC “New Life” Resuscitation, in collaborazione con il Com. Croce Rossa Italiana di Vignole B. (AL), Parco Antola, Club Alpino Italiano, Vigili del Fuoco di Alessandria e con il patrocinio della Regione Liguria, del Gruppo Italiano Infermieri di area Cardiovascolare, della Città Metropolitana di Genova, dei comuni del monte e di molte associazioni locali e dell’outdoor.


I partecipanti al Corso di Rianimazione e Primo Soccorso in Montagna del 2016

La due-giorni (dalle h 14 del sabato alle h 13 della domenica) è finalizzata ad acquisire le conoscenze di base su come agire in situazioni di emergenza nell’ambiente montano, per soccorrere un infortunato e tentare di salvare una vita mettendo in atto manovre di primo soccorso, rianimazione cardio-polmonare e con l’impiego di un defibrillatore semiautomatico. 

Il corso, con certificazione finale Italian Resuscitation Council e 118 Regione Liguria, è rivolto a tutti coloro che frequentano l’ambiente appenninico e in particolare ad istruttori, guide naturalistiche, lavoratori e sportivi in quota (runners, MTB, NW, ecc.) ma soprattutto ad escursionisti e abitanti delle frazioni montane… che possono trovarsi a dover fronteggiare un emergenza sanitaria lungo i sentieri o nei paesi più isolati. 

L’iscrizione è obbligatoria entro il 20 aprile con mezza pensione al rifugio compresa.


Informazioni: 

 

Dal 2013 il Rifugio Parco Antola, anche grazie all’Istituto Cardiovascolare Camogli è stato dotato per primo in Liguria e nella zona delle Quattro Province, dell’apparecchiatura D.A.E. e i rifugisti sono abilitati al suo utilizzo, rendendo la struttura Rifugio Cardioprotetto nei periodi di apertura e riferimento per i soccorsi nelle valli del Parco e dell’Alta Val Borbera, frequentate ogni anno da migliaia di escursionisti… perché non servono degli eroi ma operatori informati e defibrillatori pubblici disponibili sul territorio!

 

 

Commenti (1)

  1. Pingback: NOVITA’ 2017 | Club Alpino Italiano – Sezione Rapallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Inline
Inline

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies Clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi